a tremiti

L’isola d’inverno è il palco di un teatro ormai vuoto ed anche desolato
che propone immagini suoni ed emozioni dedicate a pirati lupi o coglioni.
non c’è molto da capire  basta chiudere gli occhi ed ascoltare ,
ascoltare il vento che sibilando tra i rami canta nenie e racconta favole
di folletti spettri ed eroi ,l’isola d’inverno la viviamo solo noi,
solitari navigatori di gozzi che navigano l’adriatico di solitudine
e di riflessione misurando  con lenze fondali per cercare una dimensione.
le rocce che ci cullano le odiamo e le stimiamo  ,il canto del gabbiano
nostro amico ci indica la terra.
non voleva questa essere una poesia, ma solo una riflessione
ed il vento porterà via questa mia stupida illusione
quella di essere ora a casa mia fra le rocce il vento ed il mare
perchè da lontano riesco a percepire il canto dei delfini in amore e dei rusiell lo sbocciare del fiore.
se dormo io ti sogno,
da sveglio io ti bramo
tu sei come un pugno nell’animo mio strano.
i miei ricordi più belli
i giorni più felici rimembrano bordelli creati con gli amici .
oggi son lontano ma tu sei nel sangue mio
le ceneri pian piano saranno del tuo oblio!

maurizio mastrototaro

a tremiti ultima modifica: 2016-12-05T16:12:58+00:00 da @admin

Trackback URL: http://www.hotelristoranteoasi.it/2016/12/05/a-tremiti/trackback/